LA CONOSCENZA RENDE LIBERI
Ultime Notizie

LETTERA DI UN’ADOLESCENTE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE- RUBEN MOSCA

1.251

Redazione-Sono stato promosso Sindaco dei Peer Educators dal Direttore del DSB di Teramo: Dott. Valerio Filippo Profeta, presso la Regione Abruzzo il 20 maggio 2015.

L’iniziativa, promossa dal Consultorio Familiare di Silvi, ha visto la numerosa partecipazione ai corsi di educazione affettiva relazionale e sessuale, prevenzione agli abusi, prevenzione e contrasto alle violenze di genere, prevenzione e contrasto al bullismo e al cyberbullismo degli alunni delle scuole elementari e medie di Silvi. Solo pochi ragazzi hanno portato a termine la formazione con la metodologia della Peer Education. Il percorso ha previsto l’autorizzazione dei genitori ai quali è stato presentato il progetto iniziale e finale.

Io sono stato autorizzato dai miei genitori, ma alcuni miei compagni non lo sono stati ed alcuni ragazzi che volevano frequentarlo non venivano accompagnati dai loro genitori per altri impegni familiari.

Oggi il Consultorio Familiare di Silvi  gode di uno Sportello Rosa Integrato sostenuto dal Dott. Valerio Filippo Profeta che lo vede distinguersi da tanti Dirigenti che spesso dimenticano “gli adolescenti di oggi che saranno gli adulti di domani”. Questo, il titolo del mio primo progetto avviato dal servizio Sociale Consultoriale.

Si sente parlare spesso di mala sanità, io invece voglio sottolineare con questa lettera aperta la buona sanità, perché i cittadini responsabili e consapevoli, devono anche essere capaci di apprezzare le attività gratuite sul nostro territorio.

Voglio raccontare la mia esperienza di buona sanità, perché per me è cambiata la modalità di vedere gli operatori adulti distanti dagli adolescenti ma, degli amici capaci di ascoltare i nostri bisogni e di aiutarci a comprendere come è fatto il nostro corpo, il ciclo della vita, la riproduzione, il rispetto delle donne, la buona comunicazione. Tutto questo ci è stato proposto con giochi ed intrattenimenti. E’ stato così interessante che dalla quarta elementare fino alla terza media ho potuto seguire con cura tutti gli step, potendo sperimentarmi come piccolo formatore alle classi piu’ piccole negli anni successivi, mentre gli Operatori diventavano dei facilitatori.

Ho potuto seguire anche il progetto “Il consultorio non va in vacanza” con interessanti circle time in alternanza scuola e consultorio, anche in spazi aperti di sabati e domeniche in cui gli Operatori del Consultorio si sono offerti volontari per convogliare nel cerchio della prevenzione gli adolescenti impegnati negli altri giorni della settimana.

Ho seguito con loro anche il progetto di: “Estate in rosa” e “Pink Walking” e l’ultimo progetto sulla “Prevenzione della sindrome del burnout” conclusosi il 28 novembre 2017, sempre con grandissima innovazione e professionalità multidisciplinari.

Voglio dire un grazie al Dott. Profeta Valerio Filippo, per aver dimostrato tanta sensibilità verso la prevenzione. Oggi anche io faccio parte dello staff del Consultorio Adolescenti e sono felice di essere portavoce con i mei pari sulle tante cose che il Consultorio Familiare di Silvi ci ha trasmesso.

Oggi frequento il Primo Superiore e sono sempre attento a non uscire fuori dal gruppo, ma di essere un piccolo operatore sempre partecipativo e divulgativo.

Anche quest’anno, in occasione della quinta edizione di prevenzione e contrasto alle violenze sulle donne del 25 novembre 2017 a Silvi, lanciata dal Consultorio locale dal 2013, ho voluto portare la mia voce e la mia presenza.

Questa esperienza è cominciata nel 2012 quando frequentavo la scuola elementare ed avevo 8 anni. Iniziai questo progetto chiamato ‘’educazione affettiva-relazionale e sessuale, prevenzione agli abusi’’. Mi trovai fin da subito a mio agio con le attività che abbiamo svolto come: l’ascolto delle emozioni, l’empatia, l’osservazione, la comunicazione assertiva, il segreto naturale e professionale, le tre regole d’oro, i diritti dell’adolescente, etc. Sono stato subito proiettato con grande interesse, verso  tutto ciò che ha riguardato il progetto, proseguito poi con la ‘’prevenzione e contrasto alle violenze di genere, bullismo e cyber bullismo. Ludopatie’’ e fino alla classe terza media.

Tutto ciò è stato possibile grazie al Consultorio di Silvi Marina che mi ha fatto conoscere il metodo della ‘’Peer Education’’ ovvero ‘’Educazione tra pari’’. Durante il corso formativo, ho avuto modo di conoscere molti operatori-professionisti come la Dott.ssa Silvana Di Filippo sempre di grande aiuto agli adolescenti e di grande creatività sociale di eccellenza. Ho partecipato a molti convegni e grazie ad essi ho appreso molte cose interessanti, ho approfondito termini che non mi erano noti e  nel corso degli ultimi tre anni sono stato nominato Sindaco dei Peer ed ho dato la mia disponibilità per sostenere il progetto in continuità con le Superiori che attualmente svolgo.

I miei coetanei, mi chiedono consigli e suggerimenti che fornisco molto volentieri e spesso sensibilizzo i miei compagni al rispetto verso le donne e alla buona comunicazione.

Quando mi trovo a dover affrontare dei problemi che non posso risolvere, li convinco a chiedere aiuto agli amici degli adolescenti che si trovano al Consultorio e li accompagno personalmente.

Il mio plauso va alla ASL di Teramo, all’Associazione Nova Civitas, all’Associazione Nuova Paideia, alla Croce Rossa di Silvi, all’Atletica Vomano, all’Università Chieti e l’Aquila, al giornale Anankenews.

Ho deciso di raccontarvi una piccola parte della mia formazione e sono molto grato alla Dott.ssa Silvana Di Filippo che ha coordinato il progetto, al simpatico e divertente medico Dott. Franceso Di Quinzio, la psicologa Dott.ssa Daniela Palumbo, il pedagogista Prof. Gabriele Gaudieri e il Dottore di Ricerca Sociale Dott.ssa Francesca Pia Scardigno che vorrei tornasse più spesso insieme a noi.

Infine, ma non per importanza, voglio ringraziare la Dott.ssa Stella Chiavaroli per aver coordinato le attività creative e multimediali sui progetti svolti, che vanno dal cortometraggio di Pinocchia in maschera a Integration (canzone/video) del 2017.

Ringrazio il maestro d’Arte Enrico Casale e il favoloso pittore Luciano Lupoletti che con le sue opere contro le violenze di genere ha arricchito i sogni della prevenzione.

Infatti, durante la mostra di “Vagiti Ultimi” abbiamo interpretato la voce della prevenzione alla violenza sulle donne.

La buona sanità si misura da questa capacità di essere insieme per lottare contro le violenze di genere.

Sono contento di essere stato coinvolto in questa favolosa avventura con il cuore di chi sa ascoltare i bisogni degli adolescenti con una

VERA BUONA SANITA’.

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.