Ultime Notizie

GRAND TOUR AL CALOR BIANCO

6.000

Redazione-  Il testo ritrae gli aspetti della società odierna, sprofondata in una crisi di valori esistenziali e martoriata dalla crisi economica e finanziaria, focalizzando l’attenzione sui temi dell’educazione e delle nuove professionalità.

Con stile semplice e lineare, mai retorico, talora enfatizzato dall’originalità di spunti creativi, mi rivolgo al lettore in modo rispettoso, facendolo sentire a suo agio in questo percorso di lettura dove non sarà considerato vittima degli eventi incalzanti, bensì protagonista delle sue scelte e, quindi, della sua libertà.

Con riferimenti ad autori vari della letteratura italiana e straniera, il libro rappresenta un “viaticus” dell’uomo moderno che potrebbe trovare delle nuove opportunità di crescita in tutti i contesti della sua esistenza, dal riconoscimento della sua identità, fino alla scoperta di nuove possibilità, occasioni più proficue e favorevoli per realizzare se stesso in un’epoca che poco spazio lascia ai sogni e alla loro realizzazione.

In maniera mai ostentata, quasi velata , il testo offre spunti di riflessione verso una critica personale di ognuno di noi e alcuni suggerimenti pratici per sfidare la crisi attuale e pianificare nuovi percorsi più originali e adeguati al cambiamento in atto.

Pur facendo un’analisi attenta e rigorosa della situazione attuale, mettendo in rilievo gli aspetti negativi e sfavorevoli, cerco di entrare in una sorta di rapporto empatico con il lettore, a dare incoraggiamento e a lasciare non un ibrido messaggio di speranza, ma qualcosa che va oltre……

Quell’oltre è la possibilità di trovare contesti concreti fatti di sistematicità, organizzazione, conoscenza, competenza che possono far vedere l’altro lato della medaglia in cui ognuno di noi si può riscattare e incominciare una nuova vita vedendola con occhi nuovi.

E’ il libro della sfida, dedicato a tutti gli uomini coraggiosi che chiameremo i nuovi guerrieri del millennio.

La sfida, oggi, è il superamento di una cultura fatta di ideali e propositi poco applicabili alla realtà in continua evoluzione. Per questo, partendo da una educazione di base e poi da una formazione, porto avanti un discorso che, pur traendo  ispirazione da elementi autobiografici ,  analizza i nuovi trend dell’economia italiana, si sofferma su temi di modernità quali una nuova Etica da perseguire;  il rispetto per la sostenibilità ambientale; un nuovo concetto di  Lusso con tutte  le sue più innovative connotazioni; l’ urgenza di ridefinire il sistema del territorio italiano parlando di metaterritori  e di nuove forme di porti “galleggianti”. Si tratta di creare il nuovo brand Italia che si contraddistingue per qualità, valore, originalità e viene apprezzato molto nei Paesi esteri. Non si tratta di esportare solo prodotti del Bel Paese, ma,soprattutto, promuovere la cultura italiana permeata dagli ideali dell’Umanesimo e del Rinascimento. Solo in questo modo,  potremo rispondere in maniera coerente e proficua alle richieste dei nuovi mercati esistenti e di quelli emergenti. Nel testo, infatti, spiccherà la figura poliedrica, eccentrica ed originale di Leonardo Da Vinci con riferimento ad alcune sue intuizioni che hanno trovato riscontro nell’era moderna. Ma, soprattutto, sarà messo in rilievo “l’Uomo Leonardo” che, grazie a questo rapporto ancestrale con la terra natia, con la lirica dei colori, i profumi intensi di una natura autentica, sincera, spontanea, pura e genuina, non si è lasciato irretire dalla società manipolatrice del suo tempo. Con la libertà di osservazione minuziosa, l’Artista e l’Uomo si sono rivelati in una sorta di magica contemplazione che hanno avviato il processo logico dell’Azione. Un’Azione che si è tradotta in una Rivoluzione della Bellezza di tutte le sue opere compiute ma anche quelle che non hanno avuto un proseguo. L’Uomo deve tornare al Centro dell’Universo, l’impresa sarà ardua e complessa se Egli non terrà conto del cambiamento epocale in atto che troverà il suo acme nel 2020, l’anno del decennale e delle trasformazioni in tutti i settori della vita pratica e spirituale. L’Uomo dovrà essere in grado di non lasciarsi ingabbiare dalla tecnologia, mortificando la sua natura più intima e profonda dell’essere, al contrario, dovrà essere Lui  Protagonista del Nuovo Rinascimento, in grado di  dominarla e  utilizzarla per fini nobili e importanti per l’evoluzione della società.

E’ un testo che vuole proporre soluzioni concrete, soffermandosi sull’ importanza del recupero della tradizione, delle arti e degli antichi mestieri coniugandoli con le nuove forme tecnologiche e comunicarli alle nuove generazioni. Non si può comprendere il presente se non si conosce il passato, non si possono fare scelte se non abbiamo sviluppato la nostra nostra identità personale.

                                   Yvonne Pincelli

Yvonne Pincelli, autrice del testo, è docente di Lingua e Letteratura Francese presso l’Istituto Superiore di Istruzione “ A.Zoli” di Atri (TE), Abruzzo. Ha conseguito l’abilitazione di Assistente Turistico e di Direttore Tecnico di Agenzie Viaggi e Turismo e dal 1994 si occupa di progetti per la valorizzazione del territorio, collaborando con Enti pubblici e privati. Attualmente è direttore tecnico di un nuovo tour operator e si occupa, principalmente, di potenziare i flussi turistici dai paesi esteri verso la propria Regione.

Attualmente è Segretaria Regione Abruzzo dell’Associazione per l’Italia nel mondo (A.I.M).

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu lo accetti, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più