Ultime Notizie

GRANDE SUCCESSO PER LA SELEZIONE POETICA “BENCHE’ NON SIA D’APRILE” DEDICATA A GABRIELE D’ANNUNZIO

5.331

Redazione- Grande successo per Selezione Poetica “Benché non sia d’Aprile”, dedicata a Gabriele D’annunzio, organizzata dall’Associazione Culturale “il cuscino di stelle”. Numerosissime le poesie giunte, al punto che la giuria ha svolto un grande lavoro per la selezione finale. Queste indecisioni sono state accolte con grande interesse e soddisfazione dagli organizzatori, riscontrando in molte opere un talento netto e significativo. Ancor più difficoltosa è stata la scrematura per decretare la migliore Poesia in assoluto di questa edizione. La cerchia si è ristretta a 7 Poeti, alla fine il vincitore assoluto (il quale si è aggiudicato la pubblicazione gratuita da parte delle Edizioni il cuscino di stelle) è stato Gian Luca Guillaume. La selezione poetica contenente tutte le migliori opere è disponibile sul catalogo delle Edizioni il cuscino di stelle (https://www.ilcuscinodistelle.org/it/editoria/editoria-antologie.html), oltre che sui principali store on-line.

Di seguito le Poesie dei primi tre autori classificati:

1° classificato: Gian Luca Guillaume

RICORDI

Oh madre, dagli occhi miei

racconto le mie malefatte

le tappe bruciate, le occasioni mancate…

non vedi? Sei distante… Distratta sei.

Forse è meglio che smetti

di trafficare colle padelle, coi piatti,

ci farai diventare tutti matti

e ai tuoi occhi degli inetti.

Sei invecchiata e il tempo non rallenta

la sua corsa sfrenata, ricordi ancora

le notti passate in bianco, alla buon’ora

in attesa dell’ebbro figlio che rientra?

Il tuo pallido volto segnato dall’età,

dalla vita, dalla vedovanza

porta nascosta la rimembranza

dell’antica giovinezza: la sola verità.

Le foto un po’ sfocate in bianco sposa

testimoniano felicità e spensieratezza

così come la veste nunziale nell’armadio riposa

insieme a ninnoli, collane e anello con pietra preziosa.

Domando: sei mai stata felice, madre?

lei non sente, non ascolta,

indaffarata com’è a fare la raccolta.

“Non disturbarla, lasciala stare” diceva sempre mio padre.

Sì, io lo ero da infante,

ora non lo sono più,

serbo questo nel mio cuore dolorante…

in silenzio: ora lei non c’è più.

Oh madre, dagli occhi miei non traspare più nulla per te,

sei assente, sappiamo il perché: ora riposi serena in braccio agli dei.

2° classificata: Anna Maria Veit

AVREI

Avrei voluto che ci fossi

mi avessi stretto forte da depredare il dolore

da assetarlo che morisse di fame

da lasciarlo solo a crepare d’inedia

a schiantarsi sul tuo sorriso

Avrei voluto che ci fossi

quando il cuore si spaccò

e bruciava come ghiaccio

più delle ossa della carne  del  respiro

quando mi gridava l’anima piccola

e non la potevo consolare

non mi riusciva di cullarla da sola

fuggiva se tentavo di stringerla

mi guardava stupita chiedendo dov’eri

… Ma non c’eri e non lo so spiegare…

Vorrei  che mi amassi

come si amano i cani randagi

che sorridono dalle inferriate di cemento

ossa sbilenche desolate di pioggia

che a fargli una carezza

potrebbe scoppiargli il cuore.

Vorrei l’addomesticarsi del tempo

accucciarmi accanto a te

come i lupi d’inverno

senza parole spaiate da capire

Vorrei aspettare con te l’estate

Quando tutto si colora di dolcezza

Quando le cose non le spieghi

Quando le cose non serve spiegarle

Esistono e tanto è già troppo.

3° classificato: Andrea Barduzzi

ANGELO

(Dedicata a mia madre, scomparsa pochi anni fa)

Angelo,

sei andata via prima dell’alba della vita

eppure hai portato luce laddove non c’era.

Immerso sono adesso

Tra i rimpianti di quel giorno e del saluto che non feci,

quel maledetto grazie che avrei cantato ai tuoi occhi,

ma che un figlio non potrà più dare.

La sofferenza ti ha fatto donna,

l’amore ti ha fatto madre

e la speranza ti ha fatto umana.

Ti prego, adesso indicami la via per venirti a cercare,

in qualsiasi angolo di cielo ti tengano prigioniera.

Perché senza di te, mamma, vedo soltanto buio.

Un buio qualsiasi.

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.