Ultime Notizie

ATTRAVERSARE LA MANICA, UN’IMPRESA DA DONNA

0 10.466

Redazione- Gertrude Ederle nacque a New York il 23 ottobre del 1905, una dei cinque figli di Henry e Anna Ederle, immigrati dalla Germania. Nuotò per la prima volta all’età di 9 anni e non si allenò seriamente fino a 15.

Da adolescente, Ederle lasciò la scuola per allenarsi come nuotatore competitivo e si unì alle donne’s Associazione di nuoto. Competendo a livello locale, ottenne la sua prima vittoria all’età di 16 anni e tra il 1921 e il 1925 detenne 29 record.

Nonostante la scarsa preparazione, a 17 anni era già riuscita a raggiungere risultati importanti, diversi record nazionali e mondiali su distanze che andavano dalle 50 iarde al mezzo miglio e addirittura la qualificazione per partecipare alle Olimpiadi.

Nelle Olimpiadi del 1924 a Parigi vinse la medaglia d’oro con la staffetta dei 4 per 100 metri in stile libero statunitense, insieme a  due medaglie di bronzo individuali.

Nel 1925 nuotò per 35 kilometri attraverso la baia di New York, da Manhattan a Sandy Hook, in 7 ore e 11 minuti, stabilendo il nuovo record assoluto, sia tra gli uomini che tra le donne. Quell’anno tentò anche di attraversare la Manica, cinque nuotatori maschi avevano già attraversato il canale, primo tra tutti il nuotatore Matthew Webb nel 1875, di origini inglesi; ma Gertrude voleva essere la prima donna a raggiungere questo obiettivo. Dovette però abbandonare l’impresa circa a metà per squalifica, a causa di alcuni malintesi con il suo allenatore mentre si riposava in acqua.

L’anno seguente decise di ritentare, così Il 6 agosto 1926 partì da Cap Gris-Nez, in Francia, alle 7:05 del mattino ed arrivò a nuoto a Kingsdown, in Inghilterra, dopo 14 ore e 34 minuti, record di circa due ore più basso del primato detenuto fino a quel momento, di Enrique Tiraboschi, nuotatore argentino. Era la prima volta che una donna compiva la traversata della Manica a nuoto. Dopo di lei altre donne compirono l’impresa, ma il suo tempo resistette come record per 24 anni, fino al 1950, quando venne battuta da Florence Chadwick con il tempo di 13 ore e 23 minuti.

Al rientro in patria, il 27 agosto, Gertrude venne ricevuta dal presidente Calvin Coolidge alla Casa Bianca. In anni di suffragette e proteste per l’emancipazione della donna, Gertrude diviene un simbolo. Per 30 giorni di seguito resta sulla prima pagina del New York Daily News, che era anche suo sponsor.

Nel 1933 a causa di una caduta dalle scale si procurò gravi lesioni alla schiena e le servirono anni per il quasi, totale recupero. Nel 1940 diventò completamente sorda,aveva già avuto problemi all’udito in tenera età, a causa del morbillo. Una volta ritiratasi dalla scena pubblica, si dedicò ad insegnare nuoto a bambini non udenti della Lexington School for the Seaf.Nel 1965 fu inserita nella International Swimming Hall of Fame internazionale del nuoto.

Morì il 30 novembre 2003, all’età di 98 anni.

 

 

FONTI

wikipedia.org

Copertina

 

Commenti

commenti