Ultime Notizie

SOLIDARIETA’ O DESIDERIO DI BOTTINO DA PARTE DEGLI STATI ESTERI NEI CONFRONTI DELL’ITALIA: UN INTERESSANTE INTERVISTA AL NOSTRO NEO COLLABORATORE FRANCESCO MACRI’

5.527

Redazione- Abbiamo oggi l’onore di avere ospite nel nostro giornale e lo ringraziamo,  FRANCESCO MACRI’ esperto in Security e protagonista del nuovo libro “QUANDO IL BOSS NON TELEFONA PIU’** “ (scritto da Valentina Roselli edito da Alpes Italia) che   opera da oltre 25 anni nel settore Sicurezza & Intelligence con relativo N.O.S. (Nulla Osta Segretezza) rilasciato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Macri’, ha sviluppato una consolidata esperienza nell’impiego di tecnologie antiterrorismo anti-RFIED (con particolare riferimento all’impiego di tecnologie “jammer”), cooperando con enti Istituzionali e con primarie aziende nazionali ed estere;ha maturato altresì una particolare esperienza nell’ambito delle metodologie di Security Management, collaborando con istituzioni diplomatiche estere, organizzando seminari formativi per il Personale del Dipartimento di Pubblica Sicurezza (Ministero dell’ Interno) come relatore per Aziende leader nel settore tecnologico internazionale. Chiediamo quindi a Macri’, con viva speranza che possa essere un nostro futuro collaboratore per l’ Analisi sulla politica estera e attualita’ internazionale, una Sua illustre opinione riguardo all’attuale momento storico che stiamo vivendo in relazione al Coronavirus e gli scenari nazionali ed internazionali che ne conseguono.

La prima domanda è d’ obbligo: cosa potrà generare questo Tsunami che stiamo tristemente vivendo a livello politico internazionale? E soprattutto, come vede Lei il posizionamento o…riposizionamento del nostro Paese una volta rientrato il flagello causato da questo nefasto evento ?

Intanto Vi ringrazio per la nobile e illustre presentazione che mi avete riservato e permettetemi, prima di rispondere alle vs domande fare una piccola ma necessaria precisazione: devo ammettere con un certo imbarazzo, visto che le mie attività sopracitate sono state svolte per tanti anni necessariamente in una “Penombra d’obbligo”, visto il particolare Settore, e visto che la mia attuale occupazione non ha assolutamente nulla a che vedere con il mio passato e che la mia presenza oggi nella VS redazione, nasce dal fatto che dopo la pubblicazione del nuovo libro** che avete sopra chiaramente citato, non posso piu’ nascondere le mie particolari se cosi’ si può dire complicate Competenze. Detto questo, ringraziandovi ancora, provo a esprimere la mia opinione vista da una prospettiva sicuramente differente se non unica, da quanto ho potuto cogliere in questi giorni sui TG e testate giornalistiche varie: intanto invito ad una riflessione; abbiamo tutti potuto notare, in questi ultimi e permettetemi tristissimi giorni, un continuo susseguirsi di delegazioni estere ( CINA, USA, CUBA, RUSSIA, ALBANIA ) che ci hanno mostrato gradita e necessaria solidarietà con l’invio sia di dispositivi ( mascherine/ventilatori polmonari) che di personale specializzato. Tutto questo, ha coinciso con la prova del tutto “muscolare” che l’ Italia ha dovuto purtroppo   intraprendere con la Comunità Europea riguardo alla destinazione di nuove risorse economiche per far fronte a questa tremenda crisi economica e sociale con la quale dovremo ahime’ confrontarci immagino per un lungo e penoso periodo. Ora, provo a porvi un quesito: ma qualcuno di Voi puo’ credere realmente che le nazioni che ho sopra citato, ci stanno mostrando tutta questa amicizia e solidarietà solo ed esclusivamente perche’ siamo italiani? Solo perché siamo in piena epidemia? Solo perché siamo in evidente difficoltà economica/sanitria? Io non lo credo affatto! E Vi spiego il perché:

L’Italia è il paese economicamente piu’ fragile e vulnerabile causa questo maledetto debito pubblico, che ci trasciniamo dietro da tanti e tanti anni e, proprio per questo motivo, siamo piu’ esposti di tutti gli altri ad una crisi economica/finanziaria senza precedenti che nessuno ad oggi ne può prevedere gli esiti. E proprio per questo, sono più che mai convinto che dietro la tanta generosità mostrata dai leader di Cina Russia e USA si possano nascondere progetti volti principalmente a destabilizzare l’ Unione Europea gia’ dilaniata dalle tante incomprensioni e dai venti sovranisti che spirano sempre più forti! Immagino e spero vivamente che questa mia opinione sia motivo di attenta riflessione per gli Organi Istituzionali che vigilano e si occupano doverosamente di politica estera a PROTEZIONE della nostra Italia! Differentemente ripeto, cadere nel tranello di allontanarci dall’Europa sarebbe e segnerebbe la nostra fine e la fine della nostra fantastica democrazia! Sono altresì convinto che la nostra amata Italia rimane sempre il bocconcino più appetibile nello scacchiere internazionale per la sua storica posizione strategica politico/militare del mondo e di conseguenza si spiega il motivo di tutte queste attenzioni nei ns confronti. Attenzioni, aiuti economici, solidarieta’ e tanto altro, ripeto con uno scopo ben preciso.

Molto interessante Sig. Macri’ e, ci permetta a questo punto, un’altra domanda: in questo scenario quali conseguenti azioni per uscire fuori da questa disgrazia?

Questa e’ una domanda non da un milione di dollari, ma da un miliardo! A mio modestissimo parere, sprovvisto in questo momento della sfera magica, l’unica carta che ritengo nelle mani del nostro Presidente del Consiglio e’ quella di cogliere intelligentemente al volo questa notevole posizione di rilevanza strategica che l’ Italia possiede sullo scacchiere internazionale, facendo comprendere ai ns alleati europei che sarebbe davvero un peccato se la ns nazione si orientasse maggiormente verso i mercati dell’ est o quelli statunitensi.. portando ad una posizione di maggiore collaborazione e comprensione la tanto cara Comunità Europea! Per quanto riguarda infine il virus speriamo davvero tutti quanto prima che la scienza sia nella condizione di debellare questa spaventosa malattia, altrimenti sara’ davvero dura uscirne!

Grazie infinite Sig. Macri’ e speriamo vivamente di avvalerci della Sua collaborazione disponibilità e competenza per altre interessanti interviste.

Certamente, grazie a Voi!

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.