Ultime Notizie

CHIRURGIA ESTETICA GENITALE FEMMINILE, UN SUCCESSO TRA LE GIOVANI DONNE

10.305

Redazione-Oggi più che mai è boom di chirurgia estetica genitale femminile, che vede protagoniste le donne ma, soprattutto, le giovani donne e anche le adolescenti. Il fenomeno è oggetto di uno studio dell’Università di Melbourne che indaga sul perché le ragazze e le giovani donne sono sempre più alla ricerca di interventi di chirurgia genitale estetica.

L’indagine
La dott.ssa Emma Barnard, ricercatrice sanitaria, ha trascorso quattro anni intervistando ragazze che hanno chiesto informazioni o sono state sottoposte a un intervento chirurgico. Questo le ha permesso di scoprire che la maggior parte di esse desiderava sapere di più su ciò che è ritenuto ‘normale’, quanto a conformazione dei genitali. «Quello che avrebbero voluto, in precedenza, è sentirsi più a proprio agio nel parlare del problema», ha dichiarato Barnard in un comunicato. Il problema vissuto da queste ragazze e donne è che c’è una reale scarsità di immagini accurate di vulve – la parte esterna del sistema genitale femminile – che ha contribuito alla mancanza di comprensione comune intorno alla normale gamma di diversità anatomica, ha fatto notare la dott.ssa Barnard.

Una carenza scientifica
Questa carenza di immagini accurate e scientifiche dei genitali femminili è un reale problema che ha concorso a far sì che vi sia molta confusione circa cosa è ‘normale’ e cosa non lo è. «Non vediamo nelle nostre vite quotidiane di immagini di genitali femminili, per non parlare di immagini accurate di genitali femminili – sottolinea Barnard – Il tipo di immagini che le persone spesso vedono, e i giovani spesso vedono, sono piuttosto stilizzate o aerografate».

Il boom
Dietro a questo boom di interventi di chirurgia estetica genitale, potrebbe dunque esserci una carenza di informazioni. Secondo le stime, alcuni tra i più comuni interventi estetici genitali come la labioplastica e la vulvoplastica, sono più che raddoppiati, passando da 707 nel 2002-2003 a 1.584 nel 2013-2014. Il numero di richieste di intervento presentate da donne di età compresa tra 15 e 24 anni era simile al numero di donne tra i 25 ei 44 anni. Secondo la ricercatrice, tutte queste donne e ragazze dovrebbero essere rassicurate e informate, prima che vengano avviate a interventi chirurgici

che potrebbero essere evitati.

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.