Ultime Notizie

SERVIZIO SOCIALE DROMOLOGICO E LEITMOTIV NEI PROCESSI DIMENSIONALI CONTEMPORANEI-DOTT.SSA SILVANA DI FILIPPO

10.938

Fai un lavoro che ami e non avrai lavorato un solo giorno nella tua vita.

(Confucio)

Redazione-Il Servizio Sociale, nelle sue varie forme, è orientato verso le molteplici, complesse transazioni tra le persone e il loro ambiente. La sua mission è abilitare tutti gli individui a sviluppare il proprio pieno potenziale, arricchire le loro vite e prevenire le disfunzioni.

Il servizio sociale professionale è focalizzato sulla soluzione dei problemi e sul cambiamento. Così, gli assistenti sociali che del servizio sociale sono i professionisti principali, sono agenti di cambiamento nella società e nelle vite delle persone, delle famiglie e delle comunità di cui sono al servizio.[1] I contesti dromologici della società contemporanea, pongono le scienze sociali di fronte a numerose riflessioni su come recuperare la relazione umana.

Come sottolinea l’International Association of Schools of Social Worker (IASSW)[2]: “La professione del servizio sociale promuove il cambiamento sociale, la soluzione dei problemi nelle relazioni umane, l’empowerment e la liberazione delle persone per migliorarne il benessere. Utilizzando le teorie del comportamento umano e dei sistemi sociali, il servizio sociale interviene nelle situazioni in cui le persone interagiscono con il loro ambiente. I principi dei diritti umani e della giustizia sociale sono fondamentali per il servizio sociale”.

Il servizio sociale, nella società contemporanea è sempre più dinamico e dromologico in continua evoluzione. Esso, poggia le sue basi attorno ad almeno sei saperi professionali e professionalizzanti fondamentali:

  • SAPERE ESSERE(possesso di capacità comunicative e relazionali)
  • SAPERE (possesso di conoscenze teoriche aggiornate)
  • SAPER FARE (possesso di capacità tecnico-manuali)
  • SAPER FAR FARE (attivare la maieutica sociale, procedimenti di empowerment per sviluppare e fornire competenze atte ad operare scelte responsabili e partecipare attivamente alla risoluzione dei problemi collettivi).
  • SAPERE CONDIVISO( cambiamento. Ricerca informazioni. Apprendimento. Nuovi ri/soluzioni, modi di agire, scambio esperienze, èquipe, sinergia).
  • SAPER DIVENIRE ( somma di tutti i saperi. Lavoro di rete. Lavoro di leitmotiv).

I processi dimensionali del Servizio Sociale, come nel leitmotiv, tengono in dovuta ed equilibrata considerazione delle varie dimensioni di atto in atto, intrecciandosi l’uno con l’altro come s’intrecciano gli elementi drammatici del tema dominante e ricorrente in un’opera, in una comunicazione o in un dato fenomeno.

Come nel poema sinfonico, il servizio sociale condivide l’argomento ricorrente collegato ad un individuo, ad un’emozione o una situazione;  ha un conduttore (leit) e un motivo (motiv) un ritmo o un armonia che ritorna più volte nel corso di un poema sinfonico come in un’opera delle scienze sociali. Si condivide la centralità della persona e come nella congiunzione del lavoro musicale che ne risulta unitario, ne mette in risalto l’evoluzione del personaggio, i suoi ritmi associati a variazioni e rielaborazioni  tra temi ed accordi.

Si possono condividere ed evidenziare almeno otto processi dimensionali nel Servizio Sociale:

Dimensione etica: spazio coscienza

Dimensione deontologica: spazio dei doveri. Codice scritto.

Dimensione dinamica :processi  di  scambio, di  integrazione e di  sviluppo

Dimensione organizzativa: flessibilità,interdisciplinarità,  integrazione,  collegialità, lavoro  di   rete (interna/esterna)

Dimensione di co/progettazione: modalità di costruzione, affidamento e gestione di iniziative e interventi sociali attraverso una PARTNERSHIP tra Pubblica Amministrazione e Privato Sociale.

Dimensione Partecipativa: stakeholder (portatori d’interesse),cittadinanzattiva, gruppi formali/informali,profit/non profit/politiche sociosanitarie

Dimensione di co/formazione: si alimenta della teoria dell’educazione alla sostenibilità locale, basata sulla piena valorizzazione del potenziale di persone e territorio attraverso la produzione di conoscenza e l’espressione laterale di saperi creativi.

Dimensione Valutativa: analisi dei dati/scelte delle priorità

La componente dromologica e dimensionale nel servizio sociale costituisce la postura leitmotiv per adeguare linguaggi e gli  interventi professionali

in una società in cambiamento.

[1] Federazione Internazionale degli Assistenti Sociali

[2] International Federation of Social Workers (ISFW) – Adottato nel General

Meeting dell’IFSW in Montréal, Canada, Luglio 2000

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.