Ultime Notizie

UNA MONGOLFIERA PER VOLARE SOTTO IL CIELO DEL LITORALE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI -DOTT.SSA STELLA CHIAVAROLI.

2.817

Redazione-Da sempre l’uomo si è incantato di fronte all’immensità del cielo desiderando di poterci volare! A dimostrarcelo è la stessa storia dell’uomo disseminata nei tanti racconti e testimonianze storiche. Vale ricordare il primo volo con la mongolfiera che ha affascinato tutto il mondo durante il secolo dei lumi . Ad inventare la macchina volante, furono proprio i fratelli francesi Montgolfier grazie al principio fisico di Achimede, ma che non sperimentarono in prima persona il volo a causa di una promessa fatta al loro papà. Il 5 giugno 1783 lanciarono il primo volo in mongolfiera occupata da un gallo, un’oca e una pecora, durato poi 10 minuti. In seguito, precisamente il 19 settembre 1783, venne dedicata l’impresa a Luigi XVI e Maria Antonietta. Il primo volo occupato da persone, risale al 21 novembre 1783 con i volontari Pilatre de Rozier e il Marchese d’Arlandes con una durata di 25 minuti. A loro, si può attribuire il merito di aeronauti nella storia del volo con il pallone ad aria calda (mongolfiera) .

A ricordare queste importante tappe sul volo, è la Pro Loco di Roseto Degli Abruzzi che domenica 29 aprile 2018 aprirà  la prima edizione del ”Festival del cielo tra gusto, colori ed emozioni” tra il litorale abruzzese che si vestirà di una miriade e variegate specie di mongolfiere. Alle ore 14:00, presso il Lido “La Lucciola” saranno esposte le più ricercate mongolfiere accompagnate da danze e musiche di grande scenografia! Esemplari da condividere con grandi e piccini vedranno allestire laboratori per bambini in cui realizzare piccole mongolfiere.

A partire dalle ore 18:30 saranno predisposti i voli delle mongolfiere per grandi e piccini! Si potrà assistere all’ebrezza del volo delle mongolfiere travolte da balli e musiche fino a notte fonda insieme alla degustazione di prodotti tipici.

L’evento, dal titolo: “Roseto ti fa volare” si svolgerà sul lungomare sia a nord che a sud della cittadina.

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.