FRANCESCA ALOTTA, IL NUOVO ALBUM ” DIVERSA “

Focus track

Sai cosa ti dico?

Redazione-  Venerdì 10 maggio è in uscita su tutte le piattaforme digitali e in copia fisica il nuovo album di Francesca Alotta, Diversa, dieci brani, di cui sette (e un remix) con testo e musica della cantautrice, Avanti a pugni chiusi, Jay, Sai cosa ti dico?, Un anno di noi, Vastasa, Consapevole, Diversa, Lasciami, Sentimenti, Jay remix. A questi si aggiungono due brani a cui Francesca è

molto legata, Un anno di noi (Sanremo ’93) e Sentimenti (pubblicata nel ’92), ad incorniciare una lunga e splendida carriera. La produzione è di Francesca Alotta e Max Marcolini per l’etichetta Anima Mediterranea.

Temi importanti, pagine di vita che Francesca Alotta ha deciso di condividere in un album ed un

progetto musicale autobiografico, ma universale. Diversa, è un progetto coccolato a lungo dove ha messo tutta sé stessa, tanto lavoro ed impegno che mette in luce il suo talento cantautorale: un caleidoscopio di stili e ritmi diversi, che culminano in Vastasa, una canzone dal sapore teatrale in dialetto siciliano, dedicato a sua madre e a tutte le donne che combattono per la loro identità, con il violoncello di Giovanni Sollima (che non ha bisogno di presentazioni) che insieme al tamburo del percussionista Alfio Antico ((Musica Nova, Eugenio Bennato, Mannoia, Carmen Consoli, De André) regala al brano una veste che profuma di Mediterraneo con un ritmo travolgente e sensuale. Ad aggiungere una ciliegina sulla torta e a rendere speciale l’album, si aggiunge l’arrangiamento di Max Marcolini arrangiatore e coproduttore di Zucchero Fornaciari.

A fare da biglietto da visita dell’album, il singolo e il video di Sai cosa ti dico? un brano dove Francesca racconta di un amore tossico, di quelli da cui liberarsi senza giri di parole e un pizzico di ironia per un brano forte e delicato al tempo stesso.

Ogni canzone in realtà ha la sua diversità, la sua natura, il suo carattere. Questo mio album raccoglie brani assolutamente differenti tra loro. Ho voluto titolarlo Diversa, per sottolineare come sono cambiata, come artista e come donna. Oggi, a differenza di prima, scrivo testi e musica grazie ad una maturità artistica e personale che mi ha resa più sicura di me e una forma di libertà che mette in gioco ogni mia sfumatura. Queste canzoni scritte interamente da me, sono i “figli” che non ho potuto mettere al mondo. Dopo la malattia, l’intervento e le terapie ho avuto modo di rimettermi in gioco, di ritrovare la voglia di essere davvero Francesca. Ho superato questo momento così difficile, grazie alla musica, ritrovando la forza e la strada per condividere con gli altri questa opportunità”.

Francesca Alotta ha radici profonde che la legano alla sua terra e la sua voce calda, intensa, conserva tutto il sole e i sapori del sud.

Un artista eclettica, forte ed emotiva che nelle sue interpretazioni, sa coinvolgere e toccare le corde

più intime e profonde. Di strada ne ha fatta tanta e in lei abbiamo apprezzato tutte le sue sfaccettature d’interprete, di musicista, percussionista e cantautrice. Oggi Francesca è davvero Diversa, una donna matura che nonostante “la caduta” non si è fermata ma al contrario, ha scavato

dentro di sé, ritrovando lo slancio, non solo per ripartire, ma per superare i propri limiti. Diversa, il nuovo album è la sua personale “rivincita”, un regalo a sé stessa e al suo pubblico:

Eccomi qua, a vivere questa mia seconda vita; una nuova chance che non intendo sciupare in nessun modo. Grazie a chi mi ama, chi mi ascolta dimostrando di conoscere a fondo la mia anima! Dedico questo nuovo progetto a voi. Vi amo”. Francesca

Commenti (0)
Aggiungi un commento