LA CONOSCENZA RENDE LIBERI
Ultime Notizie

“SATANA TI VUOLE!”-DI GABRIELE GAUDIERI(PRIMA PARTE)

1.481

Redazione-L’ill. Prof.re Gaudieri, in questo suo intervento sul fenomeno del satanismo di cui è un appassionato studioso da anni, pone in essere la chiara distinzione tra un Satanismo-Razionalista, simbolo di una visione del mondo anticristiana, edonista che tende all’affermazione di valori solo immanenti dell’esistenza rinunciando a qualsiasi trascendenza, proprio della così detta Chiesa di Satana fondata nel 1966 a San Francisco da Anton Lavey ed un Satanismo Metafisico-Religioso del Tempio di Set il cui fondatore Micheal Aquino(seguace iniziale di Lavey)propugna un Credo nell’Esistenza Reale e Fisica di Satana(che lui Chiama Set)ovvero, di  un’entità con cui è possibile, a certe condizioni, entrare in comunicazione e che lo porta a ripudiare la versione “razionalista” del satanismo di LaVey: <<Da molti anni sto studiando, alla luce della ricerca storico antropologica, le poliedriche facce del fenomeno satanico in Italia, gia’monitarato dall’ex Sisde, ora Aisi, nel 1998.La seconda meta’ degli anni ’90, infatti, vede il proliferare di numerose sette, dedite all’esoterismo, di cui il satanismo  ne costituisce una delle facce.In Italia era gia’ presente dal ‘600/’700 un filone satanico, che potremmo definire “bonario”, di origine rurale o “massonica”,sostanzialmente non pericoloso, sebbene un’accurata documentazione ci renda consapevoli di atteggiamenti, messi in atto,non sempre rispettosi dei principi etici condivisi nell’immaginario collettivo,come la profanazione dei cimiteri o delle chiese,al fine di trafugarne le ostie.Nella seconda meta’ degli anni novanta del Novecento,si sviluppa in Italia la “moda” satanica, di derivazione statunitense,favorita dalla crisi delle ideologie e della religione tradizionale; riemerge un bisogno di “sacralita’ alternativa” in cui l’ardore mistico e la perversione costituiscono un connubio inseparabile!

Dobbiamo, tuttavia, distinguere i due filoni, entrambi di derivazione statunitense, la Chiesa Di Satana, espressione di un satanismo razionalista ed il Tempio di Set che, al contrario, organizza messe nere e crede in Satana, come un principio trascendente (Dio delle tenebre, del male, della perversione)che puo’ essere invocato con messe nere!

Molte di queste sette utilizzano tecniche manipolatorie, servendosi anche dell’ausilio di droghe o farmaci che inibiscono il pensiero critico e si rivolgono soprattutto a giovani adolescenti, che presentano particolari problemi,nell’ambito relazionale o socio-affettivo:l’iniziale “bombardamento d’amore” della setta accogliente ed i “segreti” di cui si ritiene portatrice, affascinano, insieme alla delirante presenza del “guru”, i giovani adepti,promettendo loro sicurezza, potere e denaro.Forse proprio dai seguaci del “Tempio di Set” nascono, per gemmazione, sette pericolosissime, come “orgasmo nero”, dedita alla pedofilia o il satanismo acido, costituito da tossicodipendenti, organizzatisi in sette, dedite all’occultismo.Non si riesce a comprendere con chiarezza se l’impronta occulta costituisca la causa di eventi malavitosi o se questi non utilizzino l’occultismo come mezzo, per compiere azioni penalmente rilevanti; è certo che molte gang, tra cui la MS13, tra le piu’ violente in Italia e negli USA, utilizzino una “liturgia” chiaramente satanica, con tatuaggi ben visibili nel corpo.

Dobbiamo ricordare, tuttavia, che il satanismo non e’ sempre e necessariamente legato a sette devianti, ma, al contrario, puo’ essere, nella sua manifestazione, cosiddetta razionalista, una scelta cultural-religiosa, i cui esponenti fanno parte di vere e proprie associazioni culturali, in cui Satana e’  “simbolo rappresentativo di appagamento psicofisico, autodeterminazione, rivalutazione dell’ego umano e ribellione individualistica…”(Tratto da “Le religioni in Italia).

Il satanismo razionalista, pertanto, cosi’ come affermato, dall’associazione culturale “Bambini di Satana” e’ “Gruppo razionalista non fideistico.Si fa presente che non crediamo negli spiriti, in “dio” o nel “diavolo”.Il termine “satana” e’ utilizzato esclusivamente come sinonimo di “antitesi”.Questa antitesi evolutiva e’ esercitata da sempre attraverso la scienza, unico strumento in grado di abbattere l’oscurantismo di qualsiasi matrice.La luce che rischiara

le tenebre e’ la razionalità>>.

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.