LA CONOSCENZA RENDE LIBERI
Ultime Notizie

“A MIO PADRE” DI GIOVANNA FORTUNA

504

A   M I O   P A D R E

Come tesoro deposto sul fondale dei ricordi

custodirò nell’animo

che ondeggia in balia di un triste addio

i tuoi pensieri,

messaggi scritti nel libro della vita

e le tue orme disseminate sulla riva

al tramonto delle ore.

A te, padre mio,

poeta dei sentimenti, scrittore della gioia

e nostalgico sognatore,

dedico ciò che il cuore mi detta

in memoria dei tuoi insegnamenti

e del tuo grande amore.

I tuoi versi, come fiocchi di neve,

si sono deposti

nell’incanto di chi ti ha conosciuto,

nella malinconia di chi ti ha perduto,

nei sogni di chi ti cercherà per sempre.

Le tue parole ricche di emozioni

“UNA VITA SENZA AMORE

E’ COME UN CIELO SENZA STELLE…”

e dense di trepidanti attese

“ALL’ORIZZONTE SI ACCENDE UN SORRISO

CHE RACCOLGO NEL PALMO DI UNA MANO.

CONTINUERO’ A SGRANARE

ROSARI DI SPERANZE

PER SAPERE COME E QUANDO

CI SI PUO’ INCONTRARE

IN UN CALDO ABBRACCIO

PIENO DI LUCE…”

Padre mio, forse un giorno

ci ritroveremo sul viale della pace

nel giardino della serenità

dove le primavere non finiscono mai,

per sorriderci ancora,

stringerci le mani e lasciarci cullare

dal sussurro angelico dell’immenso cielo.

Spesso mi chiedo cosa esiste al di là delle nuvole,

se l’eco del mio dolore può arrivare così in alto

tra sordidi e muti perché,

tanto intenso è il palpito ansimante del mio cuore,

ma tu mi hai fatto conoscere l’amore

che supera ogni barriera per la forza che lo nutre;

così questi tuoi ultimi versi,

le tue sensazioni proiettate al domani,

caro poeta, mio dolce adorato papà

saranno per me un’eredità,

un tesoro inestimabile per il quale ti dico grazie

pur se una goccia mi attraversa il viso

che il sole pian piano asciugherà.

“A VOLTE MI SENTO COME UNA FOGLIA D’AUTUNNO

PRONTA A STACCARSI DAL RAMO CHE LA SOSTIENE.

SENTO QUESTA SENSAZIONE COME UN ALITO DI VENTO

CHE MI PORTA LONTANO.

NELL’ORIZZONTE DI UN ULTIMO SGUARDO

A CHI HA CUSTODITO LA MIA VITA

NON VEDO RIMORSI NE’ RIMPIANTI.

ALLORA CAPISCO CHE SU QUELLA FOGLIA

RINASCERA’ UNA NUOVA VITA

ED IO RESPIRO I RICORDI SENZA UNA LACRIMA

MA CON CANDIDO SENTIMENTO

COME INNO DI GIOIA CHE ABBRACCIA IL CREATO

NEL SERAFICO SORRISO DI UN NUOVO INCONTRO”.

Commenti

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.